Navigation

Alpiq: vendite e utile in calo nei primi nove mesi

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 novembre 2010 - 10:23
(Keystone-ATS)

NEUCHÂTEL - Alpiq continua a soffrire per l'evoluzione sfavorevole dei mercati dell'elettricità in Europa. Il gruppo con sede a Neuchâtel, nato dalla fusione di Atel e EOS, ha registrato nei primi nove mesi del 2010 un utile netto in calo del 15%, a 421 milioni di franchi. Il fatturato si è contratto del 2%, a 10,52 miliardi.
L'utile operativo Ebit ha subìto un calo del 12% a 689 milioni di franchi. In una nota pubblicata oggi, Alpiq considera che la performance non corrisponda alle attese. La giudica tuttavia soddisfacente considerate le circostanze.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.