Navigation

AlpTransit: in 6700 alle porte aperte del cantiere del Ceneri

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 settembre 2010 - 18:10
(Keystone-ATS)

Sigirino - Circa 6700 persone si sono recate oggi alla giornata delle porte aperte al cantiere di Sigirino della galleria di base del Monte Ceneri. Oltre ai ticinesi, molti erano i visitatori provenienti dal resto della Svizzera e dalla vicina Lombardia, ha affermato AlpTransit San Gottardo in un comunicato.
Durante la giornata, seguendo un percorso appositamente creato, è stato possibile scoprire i lavori già eseguiti. Particolarmente apprezzata è stata la possibilità di accedere all'imponente sistema di caverne operative, punto nevralgico dei lavori di scavo della galleria.
Con i suoi due tubi di 15,4 km di lunghezza tra il portale nord di Vigana, a Camorino, ed il portale sud di Vezia, la galleria di base del Ceneri rappresenta il terzo tunnel svizzero in ordine d'importanza e di dimensione, dopo quelli di base del San Gottardo e del Lötschberg. La sua messa in esercizio è prevista per la fine del 2019.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.