Navigation

Alstom: cancella 4000 posti, in Svizzera a rischio 750 impieghi

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 ottobre 2010 - 18:30
(Keystone-ATS)

PARIGI - Soppressione di impieghi con pesanti ripercussioni anche in Svizzera per Alstom: entro il marzo 2012 il gruppo francese attivo nel settore dei mezzi di trasporto e dell'energia cancellerà 4000 posti nella divisione "Power" (fabbricazione di turbine e centrali elettriche). Nella Confederazione sono a rischio 750 posti, ha precisato un portavoce all'ATS.
I siti più toccati saranno "in Svizzera, in Germania e negli Usa", ha indicato oggi la multinazionale francese. In Svizzera Alstom impiega 6200 persone: nel canton Argovia è il più importante datore di lavoro privato.
"Pensiamo di tagliare fino a 750 posti, ma dobbiamo ancora avere discussioni con i sindacati e negoziare con i partner sociali", ha indicato all'ATS Daniel Schmid, responsabile della comunicazione di Alstom Svizzera.
Raggiunto in Francia, il direttore dell'informazione generale del gruppo Philippe Kasse preferisce non avanzare cifre di dettaglio. Quello che si sa è che a livello globale circa un migliaio di posti saranno cancellati attraverso la fluttuazione naturale del personale e il mancato rinnovo di contratti a termine, mentre per gli altri 3000 si parla di soppressione con misure di accompagnamento.
La notizia è però già stata accolta male dai rappresentanti dei lavoratori. Max Chopard, segretario di Unia e consigliere nazionale (PS/AG) lamenta che il sindacato non è stato informato: "consideriamo un grave affronto nei riguardi dei collaboratori e dei partner contrattuali il fatto che veniamo a sapere dai media di licenziamenti in massa", ha affermato.
La società francese giustifica il taglio dell'organico con l'evoluzione riscontrata da alcuni mercati: in Europa e in America del Nord vi è stata una flessione dei consumi di elettricità e una contrazione degli ordini di centrali nuove. A soffrire maggiormente a livello occupazionale saranno le fabbriche di componenti per centrali a carbone e a gas.
Oltre a Svizzera, Germania e Usa la ristrutturazione toccherà Gran Bretagna, Ungheria, Norvegia e Francia. In totale Alstom impiega 96'000 lavoratori, di cui 49'500 nel settore Power.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?