Navigation

ANP: accordo Fatah-Hamas per elezioni a maggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 novembre 2011 - 19:29
(Keystone-ATS)

Al Fatah e Hamas, le due fazioni rivali palestinesi, avrebbero raggiunto oggi un accordo per tenere elezioni interpalestinesi il prossimo maggio e per la formazione di un governo provvisorio, che dovrebbe essere preceduta dalle dimissioni dell'attuale primo ministro dell'Autorità nazionale palestinese (Anp), Salam Fayyad: è quanto ha anticipato, citato dal sito del britannico Daily Telegraph, Azzam al-Ahmad, uno dei negoziatori di Al Fatah.

La notizia per ora non ha trovato conferme ufficiali, per le quali si dovrà probabilmente attendere il previsto incontro - che diverse fonti collocano la prossima settimana al Cairo - fra i leader delle due formazioni rivali, il presidente Abu Mazen (Mahmud Abbas) per Fatah e Khaled Meshaal per Hamas, che avrano l'ultima parola in merito.

Fatah e Hamas hanno firmato lo scorso maggio un accordo di riconciliazione, finora non entrato in vigore, dopo quattro anni di divisione, iniziata quando Hamas ha preso il controllo con le armi della Striscia di Gaza nel 2007. La testa del pur rispettato Fayyad - riconosciuto autore della rinascita economica in Cisgiordania - è destinata a essere sacrificata perchè accusato da Hamas di aver favorito il blocco israeliano della Striscia di Gaza. Ieri Fayyad ha ribadito da ramallah di essere pronto a farsi da parte per l'unità dei palestinesi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?