Navigation

Aperto Forum internazionale Lucerna: migrazione al centro lavori

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 maggio 2011 - 17:07
(Keystone-ATS)

L'ottavo Forum internazionale sui diritti umani (IHRF) si è aperto oggi a Lucerna, dove esperti dalla Svizzera e dall'estero sono riuniti fino a domani per dibattere sul tema della migrazione.

"La migrazione è un diritto umano e non può essere illegale", ha indicato il codirettore dell'IHRF Peter Kirchschläger, citato in un comunicato. A suo avviso la migrazione non deve essere considerata in modo isolato, ma legata ad altri aspetti della società.

Denise Graf, rappresentante di Amnesty International Svizzera, ha da parte sua criticato l'aiuto urgente praticato dalla Confederazione, giudicandolo "indegno per l'essere umano" e un "capitolo nero nella storia dell'umanità". L'aiuto urgente è il sostegno minimo concesso ai candidati all'asilo che si vedono respingere la richiesta di ammissione in Svizzera.

Presidente del "Process on refugees and migration" dell'Aja, il principe Constantin dei Paesi Bassi ha sostenuto che stati e società possano beneficiare della migrazione. Ha chiesto che l'essere umano sia posto al centro della discussione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?