Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SYDNEY - Oltre 250 case sono state allagate nella più grave alluvione da oltre 15 anni nello stato di Victoria (capitale Melbourne) e centinaia di abitazioni, negozi tenute rurali sono minacciate dalle acque che straripano dai fiumi. Intanto bufere di vento e piogge torrenziali lasciano scie di distruzione anche negli stati confinanti, Nuovo Galles del sud e Australia meridionale, e nel territorio della capitale Canberra.
Molte altre aree del Victoria, dove è stato dichiarato lo stato di disastro naturale, sono minacciate da inondazioni, dopo che nel weekend sono caduti fino a 200 mm di pioggia durante il weekend. Molte cittadine sono divise dalle acque e intere località rimangono isolate. Centinaia di persone sono state evacuate. Unità dell'esercito sono intervenute per dare rinforzo alle centinaia di operatori e volontari impegnati nei soccorsi, e per compiere ricognizioni. E per la settimana si prevede ancora pioggia.
In Nuovo Galles del sud, bufere di vento hanno causato cadute di alberi e di tralicci elettrici e scoperchiato case lungo la costa a sud di Sydney, lasciando senza corrente circa 25 mila abitazioni. In Australia meridionale i servizi di emergenza hanno dovuto rispondere a migliaia di chiamate di aiuto e oltre 4.000 abitazioni sono rimaste senza corrente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS