Navigation

Auto rubate in Svizzera: neutralizzata gang in Algeria

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 giugno 2011 - 14:11
(Keystone-ATS)

Una rete di trafficanti di auto di lusso rubate in Svizzera e in Francia, e contrabbandate passando per la Tunisia, è stata neutralizzata in Algeria dopo 16 mesi d'indagini. Ne dà notizia oggi il quotidiano "Liberté". Otto persone sono state rinviate a giudizio a Metlili, circa 40 chilometri a sud di Ghardaia e 640 a sud di Algeri.

Abdelhak Bouraoui, capo della polizia nella regione, ha indicato che sono già stati scoperti 238 casi con l'aiuto di Interpol. Il numero potrebbe però aumentare, essendo l'inchiesta ancora in corso. Quaranta veicoli - tra cui 4X4 Mercedes, BMW, Golf e Audi - sono state finora recuperati in diverse wilayas (prefetture). Altri 198 sono tuttora ricercati.

Gli inquirenti hanno appurato che i malviventi hanno potuto contare su complicità di funzionari in diverse wilaya, compresa quella di Algeri.

Uno dei capi del traffico, originario di Metlili ma la cui identità non è stata resa nota, è già stato giudicato e sta scontando 12 anni di carcere.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?