Navigation

Bahrein: liberati 23 sciiti accusati di terrorismo

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 febbraio 2011 - 08:04
(Keystone-ATS)

Ventitré militanti sciiti del Bahrein accusati di terrorismo sono stati liberati per una grazia del re. Lo ha annunciato un deputato dell'opposizione.

"I 23 militanti giudicati sono stati liberati", ha dichiarato Jassem Hussein, parlamentare del movimento di opposizione al Wefaq.

I 23 erano stati sotto processo da ottobre per aver "formato una organizzazione illegale", "praticato il terrorismo", "finanziato attività terroristiche" e "propagato informazioni false e tendenziose".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?