Ventitré militanti sciiti del Bahrein accusati di terrorismo sono stati liberati per una grazia del re. Lo ha annunciato un deputato dell'opposizione.

"I 23 militanti giudicati sono stati liberati", ha dichiarato Jassem Hussein, parlamentare del movimento di opposizione al Wefaq.

I 23 erano stati sotto processo da ottobre per aver "formato una organizzazione illegale", "praticato il terrorismo", "finanziato attività terroristiche" e "propagato informazioni false e tendenziose".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.