Navigation

Banca nazionale svizzera: non ritocca i tassi

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 settembre 2010 - 14:51
(Keystone-ATS)

ZURIGO - La Banca nazionale svizzera (BNS) non modifica il tasso direttore. Tenuto conto del rafforzamento del franco e del previsto rallentamento della crescita, l'istituto di emissione mantiene la fascia di fluttuazione del Libor a tre mesi allo 0,0-0,75%, con l'obiettivo di un livello vicino allo 0,25%. La decisione era attesa.
Da metà del 2009 l'economia elvetica è evoluta oltre le attese, osserva la BNS in una nota diramata nel pomeriggio. La BNS ha così ritoccato verso l'alto le aspettative circa l'andamento del prodotto interno lordo nel 2010, portandole al 2,5% dal 2% circa di giugno.
Per l'anno prossimo i vertici della banca centrale non hanno fornito pronostici concreti. Contano però su un netto indebolimento del tasso di espansione. Un andamento che riflette la minore dinamica della congiuntura mondiale e il forte apprezzamento del franco. L'istituto non si è espresso su eventuali interventi sul mercato delle divise.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.