Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BRUXELLES - Entro la prossima estate la Commissione europea presenterà la sua proposta di un quadro legislativo per far fronte ai fallimenti bancari ed evitare che "i cittadini europei siano di nuovo costretti a pagarne i costi". A questo scopo oggi è cominciata una consultazione tra tutte le parti interessate che si dovrà concludere entro il 3 marzo.
"Anche se il nostro obiettivo è quello di una maggiore prevenzione dei rischi, in futuro le banche dovranno poter fallire senza fare danni al sistema finanziario nel suo insieme" ha dichiarato Michel Barnier, Commissario europeo per il mercato interno ed i servizi.
"È per questo - ha aggiunto Barnier - che dobbiamo mettere in piedi in Europa un quadro legislativo che ci assicuri di essere ben preparati ad affrontare in modo ordinato l'eventualità di fallimenti bancari senza che i contribuenti debbano di nuovo pagarne i costi".
"Un chiaro quadro legislativo per gestire le crisi bancarie transfrontaliere - ha concluso Barnier - è un complemento essenziale al nostro lavoro sulla riforma delle norme di sorveglianza sulle banche".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS