Navigation

Barroso, l'Europa uscirà più forte dalla crisi

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 settembre 2011 - 08:29
(Keystone-ATS)

L'Europa uscirà "più forte" dalla crisi attuale nella zona euro. È quanto stima il presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso, che si dice "assolutamente certo" che l'euro sopravviverà.

"Penso che l'Europa uscirà da questa crisi più forte perchè ora tutti, a sinistra e a destra, sono accordo nell'affermare che abbiamo bisogno di riforme strutturali per diventare più competitivi", ha detto Barroso nel corso della sua prima visita in Australia. "Noi facciamo progressi - ha proseguito -, nel realizzare una zona euro meglio integrata, e allo stesso tempo esiste, oggigiorno, un consenso in Europa sulla necessità di promuovere lo stesso risanamento di bilancio e le riforme strutturali indispensabili per la concorrenza".

Barroso stima inoltre che la moneta unica non sia minacciata dalla crisi del debito sovrano: "Sono assolutamente certo che sopravviverà", ha detto. "C'è un impegno totale di tutti i paesi dell'Eurozona per la stabilità finanziaria nell'area euro. E infatti l'euro resta una divisa molto stabile e forte", ha aggiunto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?