Navigation

BE: governo contro divieto velo islamico in classe

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 maggio 2011 - 15:31
(Keystone-ATS)

Il Consiglio di Stato bernese non vuole imporre un divieto generale del velo islamico a scuola: l'esecutivo raccomanda al Gran Consiglio di rifiutare una mozione che lo chiede.

L'abbigliamento di allieve e allievi è responsabilità dei genitori, scrive il governo cantonale nella risposta, pubblicata oggi, alla mozione di Erich Hess, deputato dell'UDC. A complemento di questa responsabilità educativa, aggiunge, spetta alle singole scuole fissare eventuali direttive al riguardo, nel rispetto della libertà di credo e coscienza.

Nella sua mozione Hess sostiene che in classe l'attenzione di bambini e giovani va tutta rivolta all'insegnamento e che un copricapo di qualsiasi sorta può nuocere a questa attenzione. Inoltre - aggiunge - la scuola è uno spazio pubblico in cui deve regnare l'uguaglianza.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?