Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un operatore sociale 54enne bernese ha confessato di aver abusato sessualmente di 114 bambini e persone handicappate negli ultimi 29 anni in diversi istituti svizzeri e della Germania. La polizia cantonale bernese ha tuttavia identificato 122 vittime di abusi o tentati abusi.

La procura della regione Berna Mittelland ha precisato oggi che i tre quarti dei casi sono ormai caduti in prescrizione. L'uomo, che non ha mai subito condanne per reati sessuali, si trova ora in prigione.

La maggior parte delle vittime erano handicappate fisicamente o psichicamente. Quella più giovane aveva soltanto un anno. L'uomo si autodefinisce un pedofilo. Il procedimento penale contro di lui era stato avviato nel marzo 2010 nel canton Argovia, dopo che due ragazzi soggiornanti in un istituto per disabili avevano riferito ai genitori di aver avuto contatti sessuali con l'operatore sociale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS