Navigation

BE: operatore sociale confessa abusi sessuali su 114 bambini

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 febbraio 2011 - 17:05
(Keystone-ATS)

Un operatore sociale 54enne bernese ha confessato di aver abusato sessualmente di 114 bambini e persone handicappate negli ultimi 29 anni in diversi istituti svizzeri e della Germania. La polizia cantonale bernese ha tuttavia identificato 122 vittime di abusi o tentati abusi.

La procura della regione Berna Mittelland ha precisato oggi che i tre quarti dei casi sono ormai caduti in prescrizione. L'uomo, che non ha mai subito condanne per reati sessuali, si trova ora in prigione.

La maggior parte delle vittime erano handicappate fisicamente o psichicamente. Quella più giovane aveva soltanto un anno. L'uomo si autodefinisce un pedofilo. Il procedimento penale contro di lui era stato avviato nel marzo 2010 nel canton Argovia, dopo che due ragazzi soggiornanti in un istituto per disabili avevano riferito ai genitori di aver avuto contatti sessuali con l'operatore sociale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.