Navigation

Belgio: mandato d'arresto per 9 islamici

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 novembre 2010 - 11:13
(Keystone-ATS)

BRUXELLES - Mandato d'arresto per nove dei ventidue islamici fermati ieri nel corso di due distinte operazioni anti-terrorismo in Belgio. Lo ha reso noto stamani la procura federale belga.
Gli investigatori hanno spiegato che si tratta di sette persone fermate ad Anversa perché sospettate di voler compiere un attentato e di altre due bloccate a Bruxelles con l'accusa di reclutamento di giovani per andare a combattere in Iraq o in Afghanistan.
La rete di presunti terroristi scoperta ad Anversa, secondo le indagini, aveva collegamenti con la Cecenia e avrebbe dovuto compiere un attentato il cui obiettivo non era ancora chiaro. Gli arrestati sono sospettati inoltre di aver raccolto, attraverso internet, denaro da inviare a un'organizzazione terrorista cecena.
Così come previsto dalle norme del Belgio, i nove presunti terroristi finiti in carcere compariranno venerdì davanti ai giudici della camera di consiglio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.