Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BASILEA - Il gruppo basilese Bell ha registrato lo scorso anno un giro d'affari di 2,58 miliardi di franchi, in crescita dell'1,1% rispetto al 2009. Le vendite in volume sono progredite del 5,1% a 223,8 milioni di chili. Ogni divisione ha contribuito alla crescita rispetto all'anno precedente, indica una nota odierna la società controllata da Coop.
In Svizzera, il fatturato è cresciuto del 2% a 1,81 miliardi di franchi e il volume del 2,5% a 125,4 milioni di chili. La differenza è dovuta al fatto che i prezzi medi erano leggermente inferiori.
Il giro d'affari all'estero è invece diminuito dell'1% a 770 milioni di franchi, nonostante un volume in crescita dell'8,8% a 98,6 milioni di chili. Bell spiega questo calo con le influenze monetarie e i cambiamenti nel perimetro di consolidamento.
Il gruppo annuncia inoltre di aver acquisito, il primo gennaio scorso dal cantone di Basilea Città, il sito dei macelli in diritto di superficie per un periodo di 100 anni al massimo. Il prossimo primo luglio Bell rileverà pure le quote appartenenti al cantone per lo sfruttamento dei macelli.
Con questi 67'000 metri quadrati supplementari, la superficie globale posseduta da Bell in questo sito ammonta a 77'000 metri quadrati. Il gruppo conta di concentrarvi entro il 2025 tutte le sue attività basilesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS