Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente birmano Thein Sein arriverà oggi in Norvegia, tappa iniziale dello storico primo viaggio europeo per l'ex generale della giunta militare, che lo porterà a colloqui con l'Unione Europea e anche a una visita in Italia. Lo hanno riferito alti responsabili governativi.

Thein Sein, che negli ultimi due anni ha sorpreso la comunità internazionale lanciando una inaspettata serie di riforme, visiterà anche la Finlandia, l'Austria e il Belgio, prima di tornare in Birmania l8 marzo.

Nella sua visita a Bruxelles, Thein Sein sarà impegnato in "discussioni di alto livello con la Ue", in particolare sui diritti umani, le riforme economiche intraprese e il processo di pace con le milizie etniche Kachin nel nord del Paese, dove il conflitto in corso dal giugno 2011 ha causato circa 100 mila sfollati.

Salito al potere nel marzo 2011, l'ex generale ha liberato centinaia di prigionieri politici, introdotto la libertà di espressione e abolito la censura preventiva della stampa, aprendo inoltre il Paese agli investimenti stranieri. Stati Uniti e Unione Europea hanno bene accolto tali riforme, sospendendo la maggior parte delle sanzioni che applicavano contro la Birmania dagli anni Novanta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS