Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MILANO - Borse e valute asiatiche in rialzo, con un rally delle quotazioni del rame a livelli record, sull'euforia per la crescita degli utili delle società di Wall Street e l'attesa di un'accelerazione della domanda anche nell'area. A sostenere il buon tono sui mercati anche l'idea che i passi della Cina per controllare l'inflazione non finiranno per rallentare la congiuntura economica.
A mettere le ali ai mercati orientali sono stati innanzitutto gli utili al top delle attese degli analisti annunciati da Apple e Ibm, in una settimana che comunque vedrà l'annuncio sui risultati da parte di una prima fetta di 44 delle grandi società americane quotate sullo S&P 500.
"Il recupero degli utili negli Usa è stata eccezionale dopo la crisi - spiga un gestore australiano alla Bloomberg - Sembra che la ripresa dell'economia Usa stia iniziando ad allargarsi e questo supporterà anche la crescita dei ricavi e degli utili societari. L'economia cinese è robusta, ma ci vorranno almeno sei mesi di dati economici forti, per mettere a tacere quanti chiedono interventi politici per un 'hard landing' (un atterraggio violento)", ovvero un passaggio deciso da un'economia in espansione a una recessiva.
Tra le blue chip dell'area, balzo del 7,6% per China Shipping Container Lines, dopo l'annuncio di utili migliori delle attese, grazie alla ripresa dell'industria globale.
Nella tabella l'andamento degli indici di riferimento delle principali Borse dell'area Asia-Pacifico.
- Tokyo +0,57%
- Hong Kong +0,89% (in corso)
- Shanghai +1,81% (in corso)
- Taiwan +1,09%
- Seul +0,92%
- Sydney +0,68%
- Mumbai +0,31% (in corso)
- Singapore +0,02% (in corso)
- Bangkok +0,37%
- Giakarta -0,67%

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS