Navigation

Borsa svizzera: apre in netto ribasso

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 settembre 2011 - 09:46
(Keystone-ATS)

Inizio di settimana in netto ribasso per la Borsa svizzera: alle 09:15 l'indice dei valori guida SMI segnava 5308,06 punti (-2,26% rispetto a venerdì), mentre il listino globale SPI era in flessione del 2,18% a 4839,42 punti.

Come nel resto del continente a pesare sul mercato sono i crescenti timori sull'insolvibilità della Grecia e sulle difficoltà di altri paesi dell'Eurozona. L'ondata di vendite sta interessando tutte le piazze: vanno segnalate Francoforte (Dax -2,44% a 5063,85 punti), Londra (Ftse 100 -2,39% a 5089,91 punti), Parigi (Cac 40 -3,55% a 2869,08 punti) e Milano (Ftse Mib -3,34% a 13'552,30 punti).

Anche Tokyo ha chiuso stamane molto pesante (Nikkei -2,31% a 8493,77 punti), ai minimi degli ultimi due anni e mezzo, e lo stesso aveva fatto venerdì Wall Street (Dow Jones -2,69% a 10'992,13 punti, Nasdaq -2,42% a 2467,99 punti).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?