Navigation

Borsa svizzera: avvio in flessione

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 ottobre 2010 - 09:38
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Avvio al ribasso stamane alla Borsa svizzera, sulla scia della debolezza di ieri a Wall Street e di stamane in Asia. Gli operatori non si attendono tuttavia forti flessioni: il mercato sta evidenziando attualmente una forza propria, hanno rilevato. Verso le 09.25 l'indice principale SMI era a quota 6461,99, in calo dello 0,15%. L'indice allargato SPI segnava 5734,97 punti (-0,18%).
Nel pomeriggio sono attesi i bilanci intermedi delle banche americane Wells Fargo e Morgan Stanley, mentre per questa sera è in programma il "beige book", il rapporto congiunturale della banca centrale americana (Fed). A Wall Street il Dow Jones ha terminato gli scambi in calo dell'1,48% a 10'978,62 punti, il Nasdaq dell'1,76% a 2436,95 punti.
La Borsa di Tokyo ha chiuso con il Nikkei in discesa dell'1,65% a quota 9381,60, all'indomani della decisione della Banca centrale cinese di alzare i tassi di interesse per la prima volta in due anni e 10 mesi, sollevando nuovi timori sull'ipotesi di rallentamento dell'economia di Pechino e sul conseguente impatto negativo a livello globale.
Avvio negativo anche a Piazza Affari: il primo indice Ftse Mib segna una perdita dello 0,43% a 21.141 punti. A Francoforte il Dax ha aperto in calo dello 0,31% a quota 6470,30, mentre a Londra l'indice Ftse-100 cede lo 0,28% a 5687,83 punti. Flessione anche alla Borsa di Parigi, con l'indice CAC 40 che arretra dello 0,36% a 3793,39 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?