Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura in ribasso alla Borsa svizzera, sulla scia della debolezza registrata negli USA e in Asia. Verso le 09.20 l'indice SMI dei titoli guida segna 6521,37 punti, in calo dello 0,58%. L'indice allargato SPI è a quota 5849,61 (-0,53%).

La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi con il Nikkei in discesa dell'1,13% a 10.437,31 punti, scontando le perdite accusate da Wall Street e dai listini europei, soprattutto, a seguito della diffusione dei dati sotto le attese di Goldman Sachs e di compagnie del settore tecnologico, la sorpresa di una crescita 2010 della Cina superiore alle stime, accompagnata da un'inflazione che potrebbe richiedere un'altra stretta monetaria.

A Wall Street, l'indice Dow Jones ha subito un calo dello 0,11% a 11.825,29 punti, mentre il Nasdaq ha chiuso in discesa dell'1,46% a 2725,36 punti.

Avvio leggermente negativo a Milano: il primo indice Ftse Mib segna una perdita dello 0,14% a 21.681 punti. Apertura in flessione anche per la Borsa di Londra. L'indice Ftse 100 scende dello 0,37% a 5954,78 punti. A Francoforte l'indice Dax cede lo 0,11% a quota 7074,89 e a Parigi l'indice Cac 40 segna un -0,10% a 3972,83 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS