Navigation

Borsa svizzera: avvio in lieve ribasso

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 luglio 2011 - 09:21
(Keystone-ATS)

Apertura in lieve ribasso per la Borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 6232,88 punti (-0,16% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,21% a 5728,54 punti.

Fra gli operatori sembra regnare la prudenza, in attesa di conoscere, domani, le ultime decisioni della Banca centrale europea relative alla politica monetaria e, venerdì, l'ultimo rapporto mensile sul mercato del lavoro americano.

Il declassamento del rating del Portogallo da parte dell'agenzia Moody's potrebbe portare di nuovo in primo piano il tema del debito europeo. Sul fronte interno mancano al momento notizie di rilievo. Swissmetal, ieri in forte calo, in apertura perde oltre il 2%.

Ieri Wall Street ha chiuso contrastata (Dow Jones -0,10% a 12'569,87 Nasdaq +0,35% a 2825,77 punti), mentre oggi Tokyo ha terminato in progressione (Nikkei +1,10% a 10'082 punti). In Europa i mercati hanno stamane avviato la giornata in ordine sparso: nel dettaglio vanno segnalati Francoforte (Dax +0,06% a 7443,93 punti), Parigi (Cac 40 +0,07% a 3981,38 punti), Londra (Ftse-100 -0,12% a 6016,63 punti) e Milano (Ftse Mib -0,30 a 20'216 punti).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.