Giornata altalenante oggi per la Borsa svizzera se si escludono due momenti - verso le 11:00 e poco prima delle 16:00 - in cui ha segnato due picchi in territorio positivo. La seduta è terminata in progressione con l'indice dei valori guida SMI che guadagna lo 0,11% a 6599,21 punti e quello allargato SPI lo 0,76% a 5964,12 punti.

Da Oltreoceano sono giunti nel pomeriggio i dati relativi alle richieste di sussidio di disoccupazione, diminuite di 20.000 unità la settimana scorsa a quota 368.000 da 388.000, quando gli economisti avevano preventivato un rialzo a 395.000. Inoltre l'indice Ism che monitora l'attività del comparto servizi negli Stati Uniti è salito a febbraio a 59,7 da 59,4 precedente: gli economisti avevano previsto un calo a 59,3.

A segnare l'incremento maggiore è Adecco (+5,35% a 65 franchi): la principale società mondiale attiva nel settore dell'intermediazione di impieghi temporanei ha realizzato un utile netto di 423 milioni di euro (543 milioni di franchi), contro gli 8 milioni del 2009. In positivo anche gli altri titoli ciclici Holcim (+0,74% a 68,5 franchi) e ABB +0,89% a 22,65 franchi.

Per quanto riguarda i titoli finanziari in positivo risultano solo UBS, che progredisce dell'1,21% a 18,47 franchi, e Swiss Re in crescita dello 0,45% a 55,75 franchi. In calo invece ZFS (-0,07% a 267,5 franchi), CS Group (-0,21% a 42,06 franchi) e Julius Bär (-0,45% a 41,58 franchi).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.