Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Giornata altalenante oggi per la Borsa svizzera se si escludono due momenti - verso le 11:00 e poco prima delle 16:00 - in cui ha segnato due picchi in territorio positivo. La seduta è terminata in progressione con l'indice dei valori guida SMI che guadagna lo 0,11% a 6599,21 punti e quello allargato SPI lo 0,76% a 5964,12 punti.

Da Oltreoceano sono giunti nel pomeriggio i dati relativi alle richieste di sussidio di disoccupazione, diminuite di 20.000 unità la settimana scorsa a quota 368.000 da 388.000, quando gli economisti avevano preventivato un rialzo a 395.000. Inoltre l'indice Ism che monitora l'attività del comparto servizi negli Stati Uniti è salito a febbraio a 59,7 da 59,4 precedente: gli economisti avevano previsto un calo a 59,3.

A segnare l'incremento maggiore è Adecco (+5,35% a 65 franchi): la principale società mondiale attiva nel settore dell'intermediazione di impieghi temporanei ha realizzato un utile netto di 423 milioni di euro (543 milioni di franchi), contro gli 8 milioni del 2009. In positivo anche gli altri titoli ciclici Holcim (+0,74% a 68,5 franchi) e ABB +0,89% a 22,65 franchi.

Per quanto riguarda i titoli finanziari in positivo risultano solo UBS, che progredisce dell'1,21% a 18,47 franchi, e Swiss Re in crescita dello 0,45% a 55,75 franchi. In calo invece ZFS (-0,07% a 267,5 franchi), CS Group (-0,21% a 42,06 franchi) e Julius Bär (-0,45% a 41,58 franchi).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS