Navigation

Borsa svizzera: mattinata in negativo

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 marzo 2011 - 11:42
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera ha continuato a muoversi in territorio negativo per tutta la mattinata. Verso le 11:30 l'indice dei valori SMI era in calo dello 0,27% a 6'381.27 punti. Quello allargato SPI perdeva lo 0,24% a 5'808.04 punti.

Ad eccezione di Richemont che guadagna lo 0,47%, tutti gli altri pesi massimi difensivi sono in negativo: Nestlé perde lo 0,66%, Roche lo 0,23% e Novartis lo 0,20%.

In negativo anche i bancari CS Group e UBS che cedono rispettivamente l'1,06% e lo 0,60%. In crescita invece Julius Bär con un incremento dello 0,40%.

Tra i titoli in positivo spicca Swiis Re (+1,07%), mentre in negativo l'altro assicurativo ZFS che lascia sul terreno lo 0,58%. L'assicuratore ha annunciato oggi, a titolo provvisorio, di stimare in 500 milioni di dollari (460 milioni di franchi) l'ammontare dei risarcimenti che dovrà versare per le cinque catastrofi naturali che hanno colpito la regione Asia-Pacifico dall'inizio dell'anno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.