Navigation

Borsa svizzera: mattinata in rialzo

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 gennaio 2011 - 11:44
(Keystone-ATS)

ZURIGO - La Borsa svizzera ha continuato a muoversi al di sopra della linea di demarcazione nel corso di tutta la mattinata. Verso le 11:30 l'indice dei valori guida SMI avanzava dello 0,92% a 6578,97 punti, quello allargato SPI dello 0,89% a 5904,39 punti.
In assenza di notizie di rilievo in provenienza dalle società quotate allo SMI, e in attesa delle cifre ufficiali sull'impiego americano attese per domani, la seduta dovrebbe essere tranquilla.
Tra le blue chip, tutte in positivo, si mette in evidenza Transocean con un incremento del 3,84%. L'attenzione è concentrata sugli estratti del rapporto della speciale Commissione di inchiesta incaricata di indagare sull'esplosione della piattaforma Deepwater Horizon avvenuta lo scorso aprile nel golfo del Messico e che ha causato la più grave catastrofe ecologica della storia degli Stati Uniti. Nel rapporto si afferma che molte delle decisioni prese da Bp, Halliburton e Transocean, fecero aumentare i rischi di un'esplosione e, nel contempo, "risparmiare tempo e denaro".
Crescono di oltre il 2% Adecco (+2,60%), Swiss Re (+2,53%), SGS (+2,15%), UBS (+2,14%) e Richemont (+2,04%). Bene anche Syngenta (+1,78%), Actelion (+1,72%) e ZFS (+1,66%)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.