Navigation

Borsa svizzera: oscilla vicino alla parità

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 dicembre 2010 - 12:02
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Borsa svizzera vicino alla parità in mattinata, con i corsi che, come sulle altre piazze continentali, faticano a trovare un indirizzo preciso: alle 11.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 6535,57 punti (-0,04% rispetto a venerdì), mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,02% a 5862,77 punti.
Sul mercato continuano a pesare i timori riguardo alla stabilità della zona euro, cui si sono aggiunte nuove incertezze dovute alle tensioni nella penisola coreana. La giornata sta peraltro trascorrendo nella calma: con l'avvicinarsi del Natale la gran parte degli investitori ha già chiuso le proprie posizioni. Qualcuno cercherà di abbellire le sue performance, ma a un "rally" di fine anno non ci crede nessuno, ha affermato un operatore. L'SMI si trova praticamente al livello di inizio gennaio.
Hanno recuperato oggi terreno, rispetto all'apertura, i bancari UBS (-0,06%), Credit Suisse (+0,42%) e Julius Bär (+0,48%), come pure gli assicurativi Swiss Re (+0,40%) e Zurich (+0,50%). Poco mossi appaiono i difensivi Nestlé (-0,27%), Roche (+0,22%) e Novartis (-0,18%): per quanto riguarda quest'ultima società va segnalato l'annuncio di investimenti per 500 milioni di franchi in Russia nei prossimi cinque anni.
In positivo sono i titoli più sensibili alla congiuntura come ABB (+0,19%), Adecco (+0,99%) e Holcim (+0,42%). Swisscom (+0,39%) ha comunicato l'acquisto di un'azienda attiva nel settore informatico. I guadagni maggiori vengono fatti segnare dalla sempre volatile Transocean (+1,12%).
Rimanendo nel settore petrolifero ma passando al mercato allargato continua l'interesse verso Weatherford (+2,20%), che dall'inizio delle quotazioni alla borsa svizzera un mese fa ha guadagnato circa il 10%. Von Roll (+0,61%) ha pubblicato le sue stime sull'andamento annuale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?