Navigation

Borsa svizzera: pomeriggio in calo, SMI -0,37pc

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2011 - 15:16
(Keystone-ATS)

Dopo una mattinata poco sotto la linea, la Borsa svizzera incrementa le perdite nel pomeriggio. Verso le 15.00 l'indice guida SMI segna un -0,37% a punti 6.687,02. L'indice allargato SPI è a quota 5.997,59 (-0,39%). I risultati annuali di cinque blue chip sono stati accolti in modo contrastato, spiegano gli analisti, e la loro influenza sulle contrattazioni si sta affievolendo. A pesare sono ora i dati macroeconomici provenienti dagli Usa.

I prezzi a gennaio hanno segnato un rialzo mensile dello 0,4%, contro la previsione di un +0,3%, mentre le richieste settimanali di sussidio di disoccupazione sono aumentate di 25.000 unità a quota 410.000 (contro un preventivo che parlava di 400.000).

Per quanto riguarda il listino principale, Nestlé perde leggermente terreno rispetto alla mattinata (+0,95%). Il titolo ha beneficiato degli ottimi risultati ottenuti nel 2010, che hanno ampiamente superato le attese sia a livello di crescita organica che di crescita interna reale. Continua ad essere in progressione anche Swiss Re (+2,95%), malgrado i dati pubblicati siano giudicati deludenti dagli analisti.

Perdite di rilievo invece per Swisscom (-3,67%), ABB (-2,59%), Roche (-1,65%) e Adecco (-3,73%), mentre cresce Actelion (+0,93%). Sul mercato allargato, da segnalare il +2,9% del titolo Nobel Biocare, malgrado i pessimi risultati annunciati oggi dal gruppo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.