Navigation

Borsa svizzera torna in positivo

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 maggio 2011 - 15:39
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera, dopo una partenza al rialzo e una successiva fase al di sotto della soglia di parità, torna in attivo, con l'indice SMI dei titoli guida che verso le 15.15 segna 6'574,07 punti, in progresso dello 0,59%, mentre l'indice complessivo SPI sale dello 0,55% a quota 6'045,82.

L'attenzione tra i titoli principali è puntata su Richemont, che oggi ha annunciato risultati annuali in deciso rialzo. Il fatturato è infatti salito di un terzo a 6,89 miliardi di euro (8,65 miliardi di franchi), l'utile operativo è aumentato del 63% a 1,36 miliardi di euro, e l'utile netto è progredito del 79% a 1,08 miliardi di euro.

Gli operatori hanno però reagito negativamente, giudicando inferiori alle attese l'evoluzione dei margini operativi. Anche l'aumento del dividendo, secondo gli analisti, è risultato "meno generoso" rispetto ai pronostici della vigilia. Il titolo di Richemont, dopo un pesante tonfo in mattinata, ha recuperato in parte terreno e segna attualmente una flessione dell'1,52%, a 55.15 franchi.

Sulla scia di Richemont, Swatch ha invertito la tendenza passando in territorio positivo (+0,72% a 432,50 franchi). In rosso, oltre a Richemont, rimane per ora solo Lonza (-0,60% a 74,75 franchi).

I listini in Europa sono sostenuti dalle favorevoli notizie in provenienza dagli Stati Uniti, dove è stato annunciato un calo delle richieste dei sussidi di disoccupazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.