Navigation

Borse europee, bruciati 170 miliardi

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 aprile 2012 - 18:58
(Keystone-ATS)

Martedì nero per le Borse europee che in una sola seduta hanno bruciato oltre 170 miliardi di euro con l'indice paneuropeo Stoxx 600 che ha perso il 2,51 per cento (173,6 miliardi di euro).

Inizio di settimana negativo per la borsa svizzera: l'indice dei valori guida SMI ha terminato a 6061,43 punti (-1,66% rispetto a giovedì). Un calo ugualmente dell'1,66% è stato subito anche dal listino globale SPI, fermatosi a 5576,06 punti.

Sul mercato hanno inizialmente pesato i deboli dati congiunturali pubblicati nel lungo fine settimana pasquale negli Usa (mercato del lavoro) e in Cina (esportazioni e importazioni). Con il trascorrere della seduta si sono inoltre accentuati i timori sul debito dell'Eurozona, con particolare attenzione a Spagna e Italia: lo spread fra titoli di stato decennali della Penisola e quelli analoghi tedeschi è schizzato a 400 punti base, con la borsa di Milano in arretramento di oltre il 5%.

Anche sul fronte interno sono risultati sotto pressione i finanziari UBS (-4,95% a 11,53 franchi), Credit Suisse (-3,61% a 23,79 franchi) e Julius Bär (-2,92% a 34,27 franchi), nonché in misura minore gli assicurativi Swiss Re (-1,14% a 56,40 franchi) e Zurich (-1,59% a 217,20 franchi).

Fra i titoli maggiormente esposti ai cicli economici tonfo di Adecco (-4,15% a 44,14 franchi), che ha fatto peggio di ABB (-1,81% a 17,93 franchi) e Holcim (-2,46% a 55,40 franchi). Nettamente arretrata è anche Transocean (-3,83% a 45,96 franchi).

In forte calo ha chiuso Swisscom (-6,36% a 340,00 franchi), ma in questo caso la flessione è dovuta essenzialmente al fatto che l'azione è da oggi scambiata senza cedola per il dividendo. Hanno cercato almeno in parte di limitare le perdite Nestlé (-0,54% a 55,65 franchi) e Novartis (-0,89% a 50,00 franchi), mentre il terzo difensivo di peso, Roche (-1,65% a 154,90 franchi), è stato trascinato dalla corrente generale: il gruppo renano potrebbe aumentare la sua offerta per rilevare Illumina e giovedì presenterà il dato sul fatturato trimestrale.

Dal mercato allargato oggi non sono giunte notizie di rilievo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?