Navigation

Cambi: franco record su euro, pesa incertezza crisi greca

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 marzo 2010 - 20:41
(Keystone-ATS)

ROMA - L'euro ha imboccato una ripida discesa contro le principali valute. Ed è addirittura in picchiata sul franco svizzero, segnando oggi il minimo storico in un mercato sempre più attonito crescente confusione sulla soluzione che verrà adottata contro la crisi greca.
L'euro è crollato oggi pomeriggio a 1,4310 sul franco, un livello che non era mai stato toccato dal 1999, data di debutto della divisa europea. Questl'ultima ha segnato inoltre i minimi da inizio marzo contro il dollaro, a 1,3463, per poi recuperare terreno sul finale degli scambi europei (a 1,3529) dopo che il presidente della Banca centrale europea Jen-Claude Trichet ha escluso categoricamente che la Grecia possa uscire legalmente dall'euro.
Il franco svizzero, che solo la scorsa settimana è balzato dell'1,4% sull'euro, è favorito dal cambiamento di rotta intrapreso dalla Banca nazionale svizzera (BNS). Pochi giorni fa Pierre Danthine, membro della direzione della BNS, aveva spiegato che l'istituto non può continuare all'infinito a intervenire sui cambi, come ha fatto finora acquistando valuta estera per tenere sotto controllo le quotazioni del franco.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?