Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - L'euro ha imboccato una ripida discesa contro le principali valute. Ed è addirittura in picchiata sul franco svizzero, segnando oggi il minimo storico in un mercato sempre più attonito crescente confusione sulla soluzione che verrà adottata contro la crisi greca.
L'euro è crollato oggi pomeriggio a 1,4310 sul franco, un livello che non era mai stato toccato dal 1999, data di debutto della divisa europea. Questl'ultima ha segnato inoltre i minimi da inizio marzo contro il dollaro, a 1,3463, per poi recuperare terreno sul finale degli scambi europei (a 1,3529) dopo che il presidente della Banca centrale europea Jen-Claude Trichet ha escluso categoricamente che la Grecia possa uscire legalmente dall'euro.
Il franco svizzero, che solo la scorsa settimana è balzato dell'1,4% sull'euro, è favorito dal cambiamento di rotta intrapreso dalla Banca nazionale svizzera (BNS). Pochi giorni fa Pierre Danthine, membro della direzione della BNS, aveva spiegato che l'istituto non può continuare all'infinito a intervenire sui cambi, come ha fatto finora acquistando valuta estera per tenere sotto controllo le quotazioni del franco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS