Navigation

CF: no all'elezione del governo da parte del popolo

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 gennaio 2012 - 16:17
(Keystone-ATS)

Il Consiglio federale raccomanda di respingere l'iniziativa popolare dell'UDC "Elezione del Consiglio federale da parte del Popolo", senza abbinarvi un controprogetto. Il governo ha incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di stilare il pertinente messaggio entro la primavera prossima.

L'esecutivo è giunto alla conclusione che conviene mantenere il comprovato sistema di elezione da parte dell'Assemblea federale. È convinto che la compagine governativa è sempre riuscita a forgiare condizioni che permettessero alla Svizzera di superare con successo le sfide delle varie epoche.

Il Consiglio federale - ricorda ancora una nota della Cancelleria federale - rappresenta i principali partiti, territori geografici e gruppi linguistici.

L'iniziativa dell'UDC prevede un'elezione popolare del governo secondo il sistema maggioritario, che si svolgerebbe ogni quattro anni, assieme alle elezioni per il Consiglio nazionale. L'iniziativa contempla pure una clausola, secondo cui le regioni e i cantoni francofoni (GE, VD, NE, FR, VS, JU e Giura bernese) e italofoni (Ticino e Grigioni italiano) avrebbero diritto complessivamente ad almeno due seggi in Consiglio federale.

La Svizzera formerebbe una sola circoscrizione elettorale. I candidati che otterrebbero la maggioranza assoluta, sarebbero eletti già al primo turno. Per il secondo turno vale invece la maggioranza semplice. L'Assemblea federale non avrebbe più dunque voce in capitolo.

L'iniziativa prevede che la competenza dell'elezione, per un anno, di un presidente della Confederazione e di un suo vice sia attribuita al Consiglio federale, e non più al Parlamento. Il popolo ha già respinto a due riprese iniziative analoghe depositate dal Partito socialista nel 1900 e nel 1942.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?