Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio federale, riferendosi al "caso Snowden" e ai sospetti di spionaggio in Svizzera, ha ribadito di non accettare e di condannare in modo fermo ogni attività di questo genere che vìoli le leggi elvetiche.

Lo ha affermato oggi il portavoce del governo, André Simonazzi, in conferenza stampa a Berna. Da quando le notizie sul tema sono state diffuse, i servizi di informazione della Confederazione indagano per fare chiarezza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS