Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cham Paper Group ha registrato nel 2010 una perdita netta di 1,8 milioni di franchi, di fronte a un utile di 9,1 milioni realizzato nel 2009. La società aveva già subito una perdita di 19,4 milioni di franchi nel 2008. Il volume d'affari nel 2010 è invece nuovamente cresciuto, dell'8,6%, a 339,5 milioni di franchi.

Il volume delle vendite è da parte sua salito dell'11,9% a 204'126 tonnellate, riferisce oggi il produttore zughese di carta speciale. L'utile operativo Ebit è diminuito del 61,8% a 8,4 milioni, anche a causa del franco forte.

"Il nostro buon posizionamento sul mercato e la forte domanda per i nostri prodotti non si sono purtroppo riscontrati nella redditività", afferma la società. Ciò si spiega con il rapido aumento dei prezzi delle materie prime e la forza del franco nei confronti dell'euro. A questi vanno aggiunti oneri fiscali straordinari che hanno fatto calare l'utile netto.

Per far fronte a questa situazione, il consiglio d'amministrazione prevede di aumentare le capacità produttive del gruppo nei sui due siti italiani. Il posizionamento e lo sviluppo del sito di Cham sarà da parte sua "esaminato in dettaglio." Il gruppo intende inoltre investire in Cina e esaminare possibili "alleanze di produzione" nel nord Europa.

Per l'anno in corso, Cham Paper Group si attende un andamento positivo della domanda. Sulla base di valore dell'euro a 1,30 franchi, il gruppo prevede un aumento degli utili e un aumento delle vendite compresi tra l'1 e il 5%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS