Navigation

Cina: ondata di gelo centro-sud, 60'000 evacuati

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 gennaio 2011 - 12:08
(Keystone-ATS)

PECHINO - Un'ondata di gelo polare e nevicate abbondanti stanno imperversando nelle province centrali e meridionali della Cina, dove si è imposta l'evacuazione di 58'000 persone, è morta almeno una persona e dove si calcola un danno di almeno 1,35 miliardi di yuan (154 milioni di euro). Lo rende noto il governo di Pechino.
La neve caduta in abbondanza, soprattutto nelle province di Sichuan e Jiangxi, dice il governo, ha distrutto 1200 abitazioni e danneggiato 6600 edifici, ha colpito complessivamente 38 milioni di persone, bloccando i trasporti e gli spostamenti e danneggiando 142'000 ettari di terreni coltivati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?