Navigation

Cina: Tibet, si estende protesta studenti in Qinghai

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2010 - 20:12
(Keystone-ATS)

PECHINO - Si estende la protesta di studenti tibetani nella Cina occidentale contro l'insegnamento della lingua cinese nelle scuole, proseguendo le analoghe manifestazioni dei giorni scorsi, secondo un gruppo di sostegno alle proteste.
Il gruppo Free Tibet, che ha sede a Londra, ha rivelato che gli studenti hanno manifestato per le strade di Tawo Town, conosciuta anche come Dawu, nella provincia di Qinghai, dove risiede un'importante comunità tibetana.
In un'altra manifestazione di protesta in Qinghai, gli studenti sono stati bloccati dalle autorità all'interno del plesso scolastico, rivela Free Tibet.
Circa 2'000 studenti di quattro scuole della contea di Chabcha, in Tibet, hanno manifestato contro la decisione del governo di Pechino di ridurre l'insegnamento in lingua tibetana in favore del cinese mandarino, ha denunciato Free Tibet in un comunicato. "Vogliamo libertà per la lingua tibetana", gridavano gli studenti durante le manifestazioni di protesta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?