Navigation

Cipro: esplosione; ministro esteri si dimette, ufficiale

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 luglio 2011 - 19:43
(Keystone-ATS)

Il ministro degli Esteri cipriota Markos Kiprianou ha annunciato oggi ufficialmente le proprie dimissioni dopo aver anticipato ieri l'intenzione di dimettersi dalla carica in seguito alle vaste proteste popolari contro il governo innescate dalla disastrosa esplosione di un carico di armi illegale avvenuto lunedì 11 luglio in una base navale di Cipro.

La deflagrazione ha fatto 13 morti e 61 feriti e distrutto la principale centrale elettrica dell'isola. Questo pomeriggio il presidente cipriota Dimitris Christofias aveva reso noto l'intenzione di chiedere a Kyprianou di restare al suo posto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?