Navigation

Cocaina in falsa valigia diplomatica svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 maggio 2011 - 16:30
(Keystone-ATS)

La polizia spagnola ha intercettato all'aeroporto di Madrid Barajas una falsa valigia diplomatica contenente undici chili di cocaina. La valigia, che i documenti di accompagnamento, pure falsi, indicavano come inviata dall'ambasciata svizzera in Perù, era destinata a un gruppo di trafficanti residenti vicino alla frontiera con il Portogallo.

La notizia, pubblicata ieri sul sito online del quotidiano madrileno "El Pais", è stata confermata oggi all'ATS dal Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Tre persone sono state arrestate. La scoperta della truffa è stata resa possibile dall'ambasciata svizzera a Madrid, che ha negato si trattasse di una vera valigia diplomatica.

Secondo il DFAE, si tratta del primo caso noto di abuso riguardante l'ambasciata elvetica. Perquisizioni effettuate dalla polizia spagnola hanno tuttavia già permesso di scoprire altri casi di valigie diplomatiche false utilizzate dai trafficanti per aggirare i controlli doganali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.