Il volume del commercio al dettaglio svizzero è rimasto sostanzialmente stabile nel 2010: stando ai rilevamenti dall'istituto di ricerche di mercato GfK le vendite sono cresciute dello 0,9%, ma la progressione è stata quasi azzerata dal rincaro pari allo 0,7%.

Gli articoli alimentari hanno fatto segnare solo un +0,1% nominale, mentre il settore non alimentare è aumentato dell'1,8%. Netti sono stati gli incrementi di computer (+16%), software (+13%), cellulari e articoli analoghi (+10%), schermi piatti (+9%) e macchine da caffè (+8%).

I cali più consistenti sono stati subiti dagli apparecchi portatili per ascoltare musica (-17%), dai navigatori satellitari per auto (-15%), nonché da DVD, CD, libri e riviste (-9%). I dati di GfK sono raccolti in collaborazione con oltre 30 imprese attive nel commercio al dettaglio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.