Navigation

Costa D'Avorio: Unione Africana preoccupata

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 dicembre 2010 - 18:41
(Keystone-ATS)

ABIDJAN - L'Unione africana si è detta profondamente preoccupata per la situazione in Costa D'Avorio, dopo la controversa proclamazione del presidente uscente Laurent Gbagbo vincitore delle elezioni del 28 novembre, e ha sottolineato che è imperativo rispettare la volontà popolare espressa dal voto.
"Ogni altro approccio rischia di far precipitare la Costa d'Avorio in una crisi dalle conseguenze incalcolabili per il Paese, come pure per la regione e l'intero continente", ha affermato L'Unione africana in un comunicato.
La nota è stata diffusa poco dopo che il Consiglio costituzionale ivoriano ha rovesciato i risultati provvisori della commissione elettorale, che aveva invece dato la vittoria al candidato dell'opposizione Alassane Ouattara.
Da parte sua il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha riconosciuto che è il leader dell'opposizione, Alassane Ouattara, ad aver vinto le elezioni. Il presidente uscente, Laurent Gbagbo, dovrebbe riconoscerlo, anche se il capo missione Onu in Costa d'Avorio ha riferito alle Nazioni Unite che si rifiuta di farlo. Il Consiglio di Sicurezza ha precisato che anche il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, ha intenzione di appoggiare Ouattara come vincitore delle elezioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo