Navigation

Crisi: accordo in extremis Sarkozy-Merkel prima del vertice

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 luglio 2011 - 07:40
(Keystone-ATS)

Nicolas Sarkozy e Angela Merkel sono arrivati nella notte a un accordo in extremis per presentarsi al vertice di oggi a Bruxelles con una linea comune sul salvataggio della Grecia. L'intesa franco-tedesca servirà anche come base per negoziati cruciali per l'avvenire della zona euro che si svolgeranno durante il summit europeo. Il contenuto dell'accordo non è stato reso noto.

Al termine di "quasi sette ore" di discussioni, il presidente francese e la cancelliera tedesca " si sono accordati su una posizione comune franco-tedesca della quale hanno informato il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy affinché possa integrare questi elementi nelle consultazioni che condurrà in vista della riunione dei capi di stato e di governo della zona euro" si legge in un comunicato diffuso nella notte dalla presidenza francese.

Il presidente della Banca Centrale Europea (BCE), Jean Claude Trichet, ha partecipato alle discussioni tra Sarkozy e Merkel, aggiunge il comunicato senza precisare il contenuto dell'accordo. Anche il portavoce della cancelleria tedesca, Steffen Seibert, non ha fornito dettagli sulla natura dell'accordo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?