Navigation

CSt: "too big to fail", approvate proposte conferenza conciliazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 settembre 2011 - 09:01
(Keystone-ATS)

Il Consiglio degli Stati ha tacitamente approvato stamane le proposte della conferenza di conciliazione in merito alla modifica della legge sulle banche (progetto "too big to fail"). Il Nazionale si esprimerà oggi pomeriggio. La revisione legislativa prevede regole più severe per i grandi istituti finanziari in materia di capitale proprio e organizzazione.

Le due camere avevano pareri opposti su due punti. Sul primo la conferenza di conciliazione ha dato ragione alla Camera dei cantoni: gli interessi dei prestiti a conversione obbligatoria (CoCo Bond) non saranno dunque esonerati durante 5 anni dall'imposta preventiva.

Sull'altro punto, ovvero sull'idea che il parlamento si pronunci sulle prime disposizioni d'esecuzione della legge, la conferenza di conciliazione ha seguito la via del Nazionale. Gli Stati avevano fin qui rifiutato questa opzione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?