Navigation

Cuba: carcere a 4 oppositori, avevano distribuito volantini

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 giugno 2011 - 07:42
(Keystone-ATS)

Tre oppositori cubani sono stati condannati ieri a cinque anni di prigione accusati di aver favorito "il disordine pubblico" dopo aver distribuito per strada dei volantini contro il governo: lo hanno reso noto i loro familiari, precisando che un quarto dissidente è stato invece condannato a tre anni di detenzione. Tutti loro, hanno aggiunto i familiari, fanno parte del gruppo 'La forza della verita', finora sconosciuto all'Avana.

I quattro oppositori, che avevano lanciato i volantini in diversi punti della città - tra le quali la 'Plaza de la Revolucion', sede di diversi uffici statali - sono stati condannati in un tribunale del quartiere El Cerro, alla periferia della capitale. Al termine della sentenza, ci sono stati momenti di tensione, con urla e insulti, tra decine di persone che sostengono il governo del presidente Raul Castro e coloro i quali invece sostengono i dissidenti.

La Commissione cubana per i diritti umani e la riconciliazione, gruppo considerato illegale dal governo, che aveva preavvertito la stampa del procedimento giudiziario, ha sottolineato al termine dell'udienza di ritenere le sentenze "sproporzionate".

I quattro condannati sono Luis Enrique Labrador, David Piloto y Walfrido Rodriguez, condannati a cinque anni, e Yordani Martínez (tre anni), tutti tra i 23 e i 42 anni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?