Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Ammonta a 10,2 miliardi l'aumento di capitale annunciato nei giorni scorsi da Deutsche Bank per finanziare l'acquisizione di Postbank e per venire incontro, con largo anticipo, ai nuovi limiti minimi fissati dalle norme di Basilea3. Il gruppo tedesco ha deciso infatti l'emissione di 308,6 milioni di nuovi titoli al prezzo di 33 euro per azione.
L'ad del gruppo, lo svizzero Josef Ackermann, ha spiegato che attraverso l'acquisizione di Postbank "espanderemo la nostra forte posizione nel mercato nazionale e acquisiremo una posizione di guida nel comparto retail". Con questa operazione Deutsche Bank è la prima delle grandi banche a raccogliere capitali sul mercato in una prevedibile nuova tornata di rafforzamenti patrimoniali, in vista dei minimi stabiliti di Basilea3, in vigore a partire dal 2013 con un crescendo fino al 2018.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS