Navigation

Didier Burkhalter in viaggio in Asia centrale

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 novembre 2014 - 19:12
(Keystone-ATS)

Didier Burkhalter, presidente di turno dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), sta compiendo un viaggio di tre giorni in Asia centrale. Oggi ha visitato dapprima il Turkmenistan e in seguito il Kazakistan, incontrando le autorità dei due Paesi.

Ad Ashgabat ha avuto un colloquio il presidente del Turkmenistan Gurbanguly Berdymuhamedov. Al centro delle discussioni figurava in particolare il rafforzamento delle relazioni fra l'OSCE e l'ex repubblica sovietica.

Entrambi hanno discusso della crisi ucraina e della maniera in cui i turkmeni potrebbero sostenere la missione speciale di osservazione dell'OSCE, ha indicato il portavoce del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), Jean-Marc Crevoisier. Burkhalter ha pure invitato le autorità turkmene, che hanno dichiarato il 2015 anno della pace, a prendere spunto per organizzare azioni umanitarie.

Il presidente della Confederazione è quindi partito alla volta di Astana, capitale del Kazakistan, dove ha incontrato il presidente Nursultan Nazarbayev, con cui ha discusso ancora una volta di cooperazione con l'OSCE e di soluzione alla crisi ucraina. Entrambi i presidenti si soni inoltre felicitati per la buona collaborazione fra i due Stati.

Burkhalter e il ministro degli affari esteri Erlan Idrissov hanno in seguito firmato un memorandum relativo agli scambi diplomatici fra i due paesi. Idrissov ha quindi invitato Burkhalter a partecipare all'Esposizione internazionale in programma ad Astana nel 2017.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo