Navigation

Diossina: Berlino conferma, contaminate galline da uova

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 gennaio 2011 - 18:19
(Keystone-ATS)

BERLINO - Il governo tedesco ha annunciato oggi la scoperta di contaminazione da diossina sopra i livelli consentiti in alcune galline da uova di un allevamento del Paese. La notizia conferma le indiscrezioni pubblicate questa mattina dal settimanale Focus.
Il portavoce del ministero dell'Agricoltura tedesco, Holger Eichele, ha detto che i test sono stati eseguiti sui tessuti grassi di tre galline da uova provenienti da un allevamento del Nord Reno-Westfalia (ovest) e che i risultati indicano valori di 4,99 picogrammi di diossina per grammo di grasso, rispetto al livello di guardia di due picogrammi.
Nello stesso allevamento, ha aggiunto il portavoce, sono state trovate uova contaminate. "Tutte le uova di questo allevamento sono state ritirate dal mercato e le autorità hanno pubblicato su Internet i relativi numeri dei lotti", ha spiegato Eichele.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.