Navigation

Donne: è l'Afghanistan il paese più pericoloso

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 giugno 2011 - 11:46
(Keystone-ATS)

L'Afghanistan si conferma il Paese al mondo più pericoloso per le donne: lo stima uno studio condotto dalla Fondazione Thomson Reuters sulla base dei dati di TrustLaw.

"Il conflitto in corso, i raid Nato e la combinazione con alcune pratiche culturali rendono l'Afghanistan un Paese davvero pericoloso per le donne", ha detto Antonella Notari, di Women Change Makers, commentando il rapporto.

Al secondo posto si piazza la Repubblica democratica del Congo (Rdc), che si distingue in particolare per l'impressionante numero di violenze sessuali, circa 400'000 le donne stuprate ogni anno.

Al terzo posto il Pakistan, in particolare per le pratiche come la lapidazione o l'obbligo al matrimonio, e in generale per i cosiddetti "delitti d'onore".

Al quarto l'India, soprattutto per il traffico di essere umani, a seguire la Somalia, che si distingue per l'orrida pratica delle mutilazioni genitali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?