Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un urlo per dire 'Bastà alla degradazione delle donne ha aperto la manifestazione romana 'Se non ora quando?', una protesta che ha riempito le piazze di 230 città dove da questa mattina affollano le strade cittadine gridando slogan e brandendo striscioni che chiedono rispetto per le donne.

A piazza del Popolo, gremita di donne, uomini, ragazzi, famiglie, si levano urli contro il premier 'dimettitì. A Napoli 50 mila in piazza, migliaia e migliaia a Bari, Palermo, Genova, Trieste, Venezia, Torino, Milano, manifestazioni anche in molte città estere. La sindacalista Camusso della CGIL: questo governo fa politica contro le donne.

Per la ministra dell'istruzione Gelmini in piazza sono andate solo poche radical chic. Finocchiaro (PD): ministro Istruzione sbaglia, è pregiudizio. Rosy Bindi, presidente del PD: questo movimento non si fermerà.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS