Navigation

Esercito a vertice Francofonia Montreux

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 marzo 2010 - 12:41
(Keystone-ATS)

BERNA - L'esercito sarà impiegato in appoggio alle polizie vodesi e ginevrine durante il Vertice della Francofonia che si terrà a Montreux (VD) dal 20 al 24 ottobre 2010. Il Consiglio federale ha chiesto oggi al Parlamento di poter mobilitare un effettivo massimo di 6'500 militi per garantire la sicurezza del summit.
Secondo la legge militare, un impiego dell'esercito deve essere approvato dall'Assemblea federale se concerne più di 2'000 soldati o dura più di tre settimane. L'esercito sostiene le autorità civili soprattutto con prestazioni inerenti alla protezione di persone e di beni, dello spazio aereo e alla logistica, si legge in una nota odierna.
I costi per l'impiego di soldati al Vertice della Francofonia sono stimati a 4 milioni di franchi. Il numero effettivo di soldati impiegati dipenderà ancora dal numero delle domande depositate dai cantoni interessati. Circa 3'000 personalità, tra cui numerosi capi di Stato e di governo provenienti dai 70 Stati membri o con statuto di osservatori, sono attese a Montreux.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.