Navigation

Ex consigliere federale Couchepin vuole meno elezioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 novembre 2010 - 10:38
(Keystone-ATS)

BERNA - Per evitare un ristagno delle riforme, l'ex consigliere federale Pascal Couchepin propone di procedere a meno elezioni. La durata della legislatura del parlamento dovrebbe essere prolungata dai quattro anni attuali a sei.
Molte riforme, non da ultimo quella della revisione dell'AVS, falliscono già alle Camere federali perché i parlamentari, in vista delle elezioni, non vogliono prendere decisioni impopolari, sostiene Couchepin in un'intervista pubblicata oggi dal "SonntagsBlick".
"Le elezioni hanno troppa influenza. È comprensibile, perché le persone vogliono essere rielette", afferma il vallesano. Una legislatura più lunga darebbe più tempo per elaborare assieme delle soluzioni, i cui vantaggi non sono subito riconoscibili. In questo modo vi sarebbero più decisioni pertinenti e non dettate dalle tattiche elettorali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?