Navigation

Fibra ottica: Swisscom e alleati, triplicare rete entro 2015

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 settembre 2011 - 17:33
(Keystone-ATS)

La Svizzera deve dotarsi rapidamente di una rete di fibra ottica ad alta capacità se non vuole mettere in pericolo la sua economia. È quanto sostiene un gruppo di interessi creatosi attorno a Swisscom con l'obiettivo di coprire un milione di abitazioni e uffici elvetici entro il 2015.

Questa piattaforma auspica che sempre più imprese e individui possano beneficiare entro il 2015 di una connessione ad alta velocità allo stesso prezzo per l'insieme del paese. Un manifesto è stato peraltro pubblicato con il nome di "Fibra ottica Svizzera".

Carsten Schloter si è detto disponibile ad investire 2 miliardi di franchi per estendere la rete entro quattro anni. A suo avviso, la disponibilità attuale di appartamenti e commerci connessi in Svizzera (320'000) dovrebbe triplicare.

Tuttavia la battaglia attualmente in corso tra la Commissione della concorrenza (Comco) e Swisscom concernente un'eventuale posizione di monopolio del gigante per la realizzazione della rete non si è ancora conclusa. Schloter si è dato tempo fino alla fine del 2011 per trovare soluzioni con i suoi partner, ma ritiene "rigida" la posizione della Comco, secondo la quale i contratti di cooperazione in materia di fibre ottiche tra Swisscom e le aziende elettriche di Basilea, Berna, Lucerna, San Gallo e Zurigo contengono "clausole che equivalgono ad accordi cartellari veri e propri".

Swisscom aveva allora annunciato di aver sospeso gli accordi di cooperazione con i partner per il potenziamento della rete.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?