Navigation

FMH: favorevole a referendum contro Managed Care

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 settembre 2011 - 10:02
(Keystone-ATS)

La Federazione dei medici svizzeri (FMH) si dichiara favorevole ad ad un referendum contro una rete di cure integrate così come proposta dal Parlamento. I punti centrali decisi dalle Camere non convincono infatti l'associazione.

I temi controversi sono in particolare la responsabilità del budget per i prestatori di cure e l'aumento della franchigia per i pazienti che decidono di non aderire al Managed Care, optando quindi per la libera scelta del medico, ha comunicato la FMH.

In un sondaggio condotto dalla Federazione su 35'000 membri, circa due terzi delle 15'000 risposte sopraggiunte sono risultate a favore di un referendum. Il conteggio finirà ufficialmente il 27 settembre. Se il risultato dovesse venire confermato, la FMH deciderà il sostegno ufficiale al referendum a fine ottobre.

"Il risultato del sondaggio mostra una chiara insoddisfazione dei medici con l'attuale proposta" del Parlamento, scrive la FMH. I membri dell'associazione non sono contrari di principio al Managed Care, ma trovano la nuova legge non riuscita.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?